Uva, quando tra bianco e nero non c’è differenza

Tutte le proprietà del frutto e i benefici che apporta al nostro organismo

Che sia bianca o nera, la differenza è poca. L’uva è un frutto nutriente, ricco di vitamine, sali minerali, zuccheri e acidi organici che le conferiscono proprietà depurative, antiossidanti, tonificanti e disintossicanti. La rossa ha un po’ più ferro e flavonoidi che aumentano la sua capacità antiossidante, la bianca ha un maggior effetto diuretico, ma, fondamentalmente, la differenza tra le due varietà è soprattutto di gusto.

Consigliata per bambini e anziani per la rapida assimilazione degli zuccheri semplici in essa contenuti, è un frutto che porta notevoli benefici all’organismo, visto il suo alto contenuto di fibre, calcio, ferro, magnesio, fosforo, rame e potassio, oltre a minime quantità di sodio, carotenoidi, vitamine A, vitamine del gruppo B (B1 e B6), vitamina C e acido folico.

Grazie a queste sostanze l’uva è un’ottima alleata delle funzioni intestinali, soprattutto se gli acini sono consumati interi, poiché buccia e semi potenziano l’azione delle sostanze contenute nella polpa. Il potassio la rende un ottimo diuretico e antiossidante, mentre ferro, rame e vitamina C aiutano gli anemici. Grazie all’azione dell’acido tannico e del fenolo aiuta la prevenzione di malattie virali e, grazie all’azione fortificante delle pareti dei vasi sanguigni, previene malattie degenerative come quelle cardiovascolari.