Seedlip, il distillato analcolico

La bevanda a base di erbe che somiglia a un superalcolico ma non lo è

A meno che non lo riteniate un jolly, mettetevi pure l’anima in pace: l’alcol non fa bene alla salute e non andrebbe inserito nella nostra alimentazione. È per questo che Seedlip può fare al caso vostro.

Tutto è iniziato con degli esperimenti in una vecchia fattoria di 320 anni. Il proprietario Bren Branson voleva trovare un modo per far brindare anche chi fosse astemio o non avesse intenzione di bere superalcolici. È così che è nata Seedlip: l’azienda che ha creato la prima bevanda distillata non alcolica di successo mondiale. 

La curiosità l’ha portato a interessarsi di ricette create da erboristi con a disposizione ingredienti naturali. L’amore per la natura l’ha spinto ad immaginare oltre e a sperimentare.

Il primogenito è stato Seedlip Garden 108, un mix di rosmarino, timo, menta, orzo, piselli e fieno; poi è arrivato Seedlip Spice 94, con cardamomo, limone, pepe della Giamaica, scorza di uva. Ogni ingrediente viene distillato separatamente, poi filtrato e diluito insieme agli altri. Ci vogliono circa 6 settimane per ottener una bottiglia di queste bevande prive di zuccheri e allergeni, ma l’effetto è quello di brindare con un vero e proprio distillato. Cin cin.