Basta un poco di... vitamina

Le funzioni delle ammine della vita

Nel 1912 lo scienziato polacco Casimir Funk coniò il termine vitamina, in quanto ammine della vita: composti organici contenenti azoto, essenziali per la vita dell’uomo. Alcune di loro sono prodotte direttamente dal nostro corpo, ma la maggior parte deve essere assunta tramite l’alimentazione.

Non avendo un potere calorico, non apportano energia all’organismo, ma sono fondamentali per regolare buona parte delle reazioni chimiche che avvengono nel nostro organismo, anche quelle energetiche. La loro funzione è bio-regolatrice e sono considerate dei coenzimi: supportano l'azione degli enzimi per catalizzare quelle reazioni chimiche necessarie alla vita. Alcune di loro hanno anche funzione antiossidante e proteggono l'organismo da fattori nocivi per le strutture cellulari, come i radicali liberi. Altri tipi di vitamine intervengono invece nella regolazione ormonale, nella crescita di ossa, capelli e denti mentre altre sono essenziali per il corretto funzionamento degli occhi e del sistema nervoso.

I due gruppi principali in cui sono suddivise, in base alla loro struttura chimica, sono vitamine idrosolubili (C e quelle del gruppo B) e vitamine liposolubili (A, E, D, K). Il loro fabbisogno giornaliero varia in base al tipo, ma le dosi non superano mai il grammo.