Miss anguria, quando la più bella è una cocomera

A Novellara, nel paese dei Nomadi, torna la kermesse dedicata a uno dei frutti più amati dell’estate

Dici Novellara e pensi subito ai Nomadi e ad Augusto Daolio. Già, perché in questo paese della Bassa reggiana, dove tutto ricorda lo storico gruppo di Io Vagabondo e dove il sindaco è la figlia di Beppe Carletti, ogni anno si radunano migliaia di persone per il Nomadincontro. Ma a Novellara c’è anche altro. E in particolare c’è una competizione che ogni estate rende omaggio alla più bella della zona. Ma in gara non ci sono le ragazze. Ci sono loro: le angurie. E nello specifico le angurie reggiane, fresche fresche di marchio Igp.

Miss Anguria, così si chiama questa curiosa e golosa competizione, torna quest’anno con un calendario ricchissimo di appuntamenti. Ad aprire la kermesse, in programma da venerdì 28 a domenica 30 luglio, una tavola rotonda sul tema “L’agroalimentare d’eccellenza a Reggio Emilia: come promuoverlo e difenderlo dalle contraffazioni” con il Ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina, la senatrice Leana Pignedoli e numerosi esponenti di aziende e cooperative del settore. E venerdì sera, giusto per non dimenticare che siamo a Novellara, immancabile il concerto dei Nomadi. La tre giorni di festa proseguirà poi scandita da una serie di incontri e tavole rotonde tutte a tema agroalimentare.

Ma la vera protagonista dell’evento, non dimentichiamolo, è lei: l’anguria reggiana. E il cuore delle tre giornate rimarrà comunque la storica competizione fra i produttori, che porteranno in gara le loro cocomere migliori. La corona di miss anguria andrà al frutto più pesante: si sfideranno sulle bilance allestite sul palco, nella piazza del paese, veri e propri pesi massimi. Basta pensare che l’edizione 2016 se l’aggiudicò un’anguria di 96 kg. Un riconoscimento speciale sarà riservato infine alla cocomera più dolce e gustosa, con la misurazione del grado zuccherino a mettere tutti d’accordo. 

Correlati