I cibi senza calorie fanno ingrassare?

Uno studio spiega come gli "sugar free" ingannano il nostro corpo

Una nuova ricerca scientifica, che parte dall’analisi dei dolcificanti senza carboidrati, ha provato come questi sono inclini a ingannare il nostro corpo. Che basarsi sul conteggio delle calorie per la scelta dei cibi fosse sbagliato, è una delle prerogative di Iaderlife. Importante è invece capire quali effetti il cibo ha sul nostro indice di equilibrio e quindi scegliere quello che incide positivamente sul nostro benessere psicofisico.

La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Current Biology e basata sugli studi del team capitanato dalla neuroscienziata  e professoressa di psichiatria all’Università di Yale Dana Small, ha sperimentato gli effetti dei dolcificanti che non contengono carboidrati sul corpo umano, ottenendo risultati sorprendenti.

È emerso che, in milioni di anni, il nostro corpo si è abituato ad associare la dolcezza percepita a un certo apporto calorico, anche quando questo non è reale. In parole povere: pare che il cibo “senza calorie” inganni il nostro corpo producendo l’effetto contrario a quello sperato.

Secondo la Small, nel momento in cui la dolcezza del cibo non corrisponde alle calorie ingerite, il nostro corpo fatica a processarle nel modo giusto: invece di utilizzarle come energie le immagazzina nei muscoli, nel fegato e nelle riserve di grasso. Si tratta in ogni caso di uno studio che necessita di ulteriori approfondimenti ma che sicuramente crea una nuova consapevolezza sul mondo della nutrizione.

Correlati