Cavolo e birra, una combo da grigliata

Prima con una lattina si cucinava il pollo, ora è la volta della verdura. L’effetto? Un misto agrodolce

Se proprio doveste scegliere una verdura da grigliare, siamo sicuri che non optereste per il cavolo. Almeno finora. Un po’ per la sua forma e un po’ per la consistenza, il cavolo cappuccio non si presta ad una cottura dalle alte temperature. Magari direttamente su una piastra rovente. Il rischio è quello di bruciarne le foglie e restare con davvero poco sul piatto. Ma la soluzione sembra arrivata nella forma di una lattina di birra.

Beer can cabbage. #apleasantlittlekitchen #apleasantlittlegrill #rebeccawhitecooks #randywhitecooks #f52grams

Un post condiviso da A Pleasant Little Kitchen (@apleasantlittlekitchen) in data:

Non sarebbe la prima volta che la birra fa la sua comparsa nei dintorni del barbeque (mai mangiato un pollo marinato alla birra? Fatelo). Stavolta però non nelle vesti di bevanda da compagnia. Piuttosto come supporto per la cottura del cavolo. Basta infilare una lattina mezza piena all’interno della verdura precedentemente svuotata e posizionarla sulla griglia. Facendo attenzione che la costruzione appena ottenuta risulti per lo meno stabile.

Il risultato? Dopo circa 45 minuti di cottura e una spennellata di salsa barbeque ogni tanto, a cambiare è soprattutto la consistenza: molto morbida. Mentre il gusto un po’ amarognolo lascia il posto al dolciastro. Per riequilibrarlo, basta un pizzico di sale e pepe. E il contorno è servito. 

Correlati