Attenti al carrello

Le regole per fare una spesa sana e risparmiare

Minima spesa, massima resa. È il mantra che ci ripetiamo nella mente ogni qualvolta ci prepariamo a varcare le porte scorrevoli di un supermercato, con il carrello che freme per essere riempito di qualsiasi cosa risulti commestibile. Non cedete e tenete ben a mente questi accorgimenti.

Scegliete cibi sani: non solo fanno bene alla salute, ma costano anche poco. Prediligete sempre quindi frutta e verdura alle merendine e agli snack vari, optate per alimenti di stagione e possibilmente a chilometro zero, che non pesano sul portafoglio né sulla bilancia.

Andate a fare la spesa senza fame: qui si apre un capitolo molto complesso. Recarsi in un supermercato a stomaco pieno non significa rimpinzarsi prima, piuttosto evitare di perdersi nelle corsie con la pancia brontolante. Se il tempo che possiamo dedicare allo "shopping da frigorifero", è solo quello dopo lavoro, e quindi quando siamo stanchi e affamati, prima di entrare concedetevi una merenda. Un frutto o un pezzettino di parmigiano reggiano se proprio ci sentiamo messi alla prova, accostati all’acqua. Spesso infatti non è fame, ma solo disidratazione. I morsi della fame ci portano ad assalire gli scaffali e ad acquistare quei prodotti “già pronti” che potremo assumere anche al momento stesso, veloci da preparare e di conseguenza anche molto cari.

Evitate i prodotti da forno: pane e simili sono carboidrati che inducono il nostro corpo a produrre insulina, alzando così il livello glicemico nel sangue e facendoti desiderare altri zuccheri.

Idee chiare fin da subito: durante la settimana, fatevi una lista di cosa manca in casa e di cosa avete veramente bisogno. Attenetevi alla vostra shopping list e solo a quella. Quando gli amici vi chiedono: “ma come fai a non mangiare quello?”, magari riferendosi a un prodotto particolarmente goloso, in realtà la risposta è semplice. Non comprarlo. Non tenete in casa ciò che sapete essere dannoso verso la vostra salute.

Fate le scelte giuste: sullo scaffale troverete innumerevoli tipologie di prodotti. Partiamo dalle uova (la miglior fonte di proteine), mettete nel carrello quelle da galline allevate all’aperto o biologiche. La carne: non fatevi abbindolare dalle varie offerte speciali, soprattutto del pollo (la carne più maltrattata), se potete per acquistarla andate dal macellaio di fiducia che vi garantisca la provenienza e prediligi quella Grass Fed. Altro alimento importante è il pesce: preferite quello di taglia piccola e proveniente dai mari del nord, se siete già alla corsia del surgelato potete prenderlo lì, ma assicuratevi che sia stato congelato a bordo.

Correlati