La mappa del bisogno alimentare

A Los Angeles nasce Fola, un portale dove trovare il punto di ristoro pubblico più vicino e combattere i food desert

Negli Usa le chiamano food desert, zone urbane dove non è garantita una copertura nutrizionale adeguata. Quei luoghi, per intenderci, dove la strada è punteggiata da fast food e minimarket su entrambi i lati e rappresentano l’unico centro di sostentamento conveniente per chi non arriva nemmeno alla metà del mese. Come accade in alcuni sobborghi di Los Angeles, dove un gruppo di attivisti ha messo a punto una soluzione ad hoc.

Grazie al gruppo Hack for LA formato da designer, imprenditori ed esperti tech è nato Fola (acronimo che sta per Food Oasis for Los Angeles). Piattaforma che mappa, sulla falsariga di Yelp, il punto più vicino dove trovare un sostentamento nutrizionale sano ed economicamente sostenibile. Come funziona? Basta inserire un indirizzo nella barra di ricerca per visualizzare orti cittadini, mercati e banche del cibo.

Uno strumento utile anche per le istituzioni e le associazioni che lottano contro gli sprechi alimentari e la malnutrizione. Grazie a un continuo aggiornamento della banca dati, la piattaforma riesce a mappare anche le zone dove c’è maggiore richiesta di una migliore nutrizione e indirizzare così le scelte dell’amministrazione cittadina.

Correlati