L'ape allergica al miele e gli altri vincitori del Food Film Fest 2017

Vincono i racconti della realtà al festival dedicato a cibo e cinema, giunto alla IV edizione

Un’ape allergica al polline che produce del miele blu.
La prima parte è inventata, la seconda purtroppo no: non molto tempo fa nella zona dell’alto Reno, in Francia, un colorante lasciato incustodito dall’uomo ha provocato la strage di interi alveari e la produzione di un miele velenoso.

Di questo parla il lungometraggio di animazione Blue Honey, di Constance Joliff, Daphne Durocher e Fanny Lhotellier che ha vinto, nella categoria animazione, il Food Film Fest 2017, festival internazionale dedicato al cinema e al cibo, conclusosi a Bergamo domenica 18 giugno.

Food Film Fest 2017: così mangiavamo

Miseria e nobiltà, pane, fantasia e spaghetti, grandi consolatori di ogni pena.
C’è tutto il mondo del cinema e del cibo italiano nel lungometraggio di Giancarlo Rolandi dal titolo Così mangiavano. Tutta la bellezza dei film della commedia all’italiana, con Sordi, De Sica e Monicelli ha fatto sì che fosse questo il vincitore della categoria Food Movie/Fiction.

Una testimonianza sincera e delicata è invece la vincitrice della categoria Doc: Wisdom of the mountains, di Daan Jongbloed, racconta la cultura del cibo Pamir proprio in mezzo a coloro che ne sono protagonisti e la semplice incredulità di chi vive in Afghanistan e Tajikistan con pochi mezzi ma molto onore.

Premio speciale per Indovina chi viene a cena

Il Premio Speciale della Giuria “Emanuele Prati” va invece a Indovina chi viene a cena. L’insalata era nell’orto, di Sabrina Giannini. Una sintesi di amare denunce dimostrate nei fatti e altrettanti spiragli di positività, soluzioni e progettualità. Ogni puntata, presa dal programma televisivo della giornalista, è curata nei particolari garantendo qualità giornalistica e verità.

Il docu-film Food City

Un docu-film Food City: Feast Of The Five Boroughs, di Matthew Fleischmann e Lars Fuchs, ha invece vinto il premio speciale Cesvi per il Sociale. Un invito a riflettere - con leggerezza ma mai con superficialità - su quanto sia complicato rispettare la filosofia del chilometro zero, attraverso la sfida lanciata nel lungometraggio: preparare una cena per 8 persone utilizzando soltanto le materie prime offerte dal proprio territorio. Sfida ancora più ardua, se si pensa che è stata messa in atto nella città di New York.

 

Con la premiazione di questi 5 titoli si è conclusa la quarta edizione del Food Film Fest, promosso dall'Associazione Montagna Italia e dalla Camera di Commercio di Bergamo, che anche quest’anno ha richiamato partecipanti da tutto il mondo: oltre 500 film da tutto il mondo (documentari, fiction e film d'animazione) legati al tema del gusto, dell'arte culinaria, della corretta nutrizione e della produzione di cibo, della biodiversità e della memoria gastronomica come patrimonio collettivo da preservare.

In giuria Enrico Radicchi di Slow Food, Ivan Bonomi di Coldiretti Bergamo, Alberto Lupini di Italia a tavola e Alberto Contri di Pubblicità Progresso.

 

 

 

 

 

Correlati

FORMULA12

FORMULA12 è un'azienda che si occupa di benessere partendo prima di tutto dalla nutrizione.


Privacy Policy

CUSTOMER SERVICE

  Numero Verde: 800-132-477

Il centralino è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00.

 info@formula12.it

Social


© Copyright 2018 Iaderlife Srl - P.IVA: 02788950356 - All rights reserved .